Porte e Cieli che si aprono

 

magi5

Quest’anno un elemento comune alle due feste dell’Epifania e del Battesimo di Gesù mi ha molto colpito: l’apertura di ciò che normalmente rimane chiuso.

Ho provato a immaginare i tre Magi venuto dall’Oriente che bussano alla porta della casa dove stavano Giuseppe e Maria pochi giorni dopo la nascita di Gesù.

Entrati nella casa, videro il bambino con Maria sua madre, si prostrarono e l’adorarono. Poi aprirono i loro scrigni e gli offrirono in dono oro, incenso e mirra. (Matteo 2, 11)

Quale può essere stata la reazione di questi due giovani genitori al presentarsi di questi strani uomini che chiedono di poter vedere e adorare il loro figlio. Quale sarebbe la reazione di qualunque mamma ad una simile domanda? Credo che naturalmente una mamma si frapporrebbe tra suo figlio e la stranezza di una simile richiesta. Diventerebbe scudo, difesa insormontabile di fronte al possibile pericolo rappresentato da questi personaggi, dai costumi bizzarri, dalla lingua sconosciuta, di un’altra religione. Eppure il testo narra un’altra storia.

La porta si apre. il bambino diventa accessibile agli stranieri che possono toccarlo, baciarlo. A lui possono presentare i loro doni. La porta d’accesso a Gesù si schiude grazie al coraggio, alla fiducia di fronte al diverso, che Maria e Giuseppe dimostrano. Non difendono Gesù, lo “offrono” alla possibilità d’accesso a lui anche per questi uomini venuti da lontano.

13-gennaio-Battesimo-di-Gesu

Lo stesso elemento mi sembra essere offerto dal racconto del Battesimo di Gesù.

Ed ecco, mentre tutto il popolo veniva battezzato e Gesù, ricevuto anche lui il battesimo, stava in preghiera, il cielo si aprì e discese sopra di lui lo Spirito Santo in forma corporea, come una colomba. (Luca 3, 21-22)

Qui non è una porta ad aprirsi, ma il cielo stesso. Ancora più forte il racconto del Vangelo di Marco che parla di uno squarciarsi dei cieli (1, 10).

Il cielo è sempre stato considerato dagli antichi come il confine estremo, come il limine tra il mondo degli uomini e il mondo degli déi. Anche la Bibbia nel racconto della Creazione propone la stessa ‘geografia’: Dio fece il firmamento e separò le acque che sono sotto il firmamento dalle acque che sono sopra il firmamento. E chiamò il firmamento cielo (Genesi 1, 7-8). E così, per gli antichi, voler raggiungere il cielo è il massimo del peccato, della hybris per i greci. Così infatti gli uomini alla Torre di Babele: Poi dissero: «Venite, costruiamoci una città e una torre, la cui cima tocchi il cielo, e facciamoci un nome, per non disperderci su tutta la terra» (Genesi 11, 4).

Nel Battesimo del Giordano questo confine irraggiungibile e non oltrepasssabile si apre, si squarcia. Da ora in poi il mondo di Dio e il mondo degli uomini non sono più separati. Persino ciò che di più etereo e divino si possa immaginare, lo Spirito di Dio, diventa sembianza corporale, toccabile, visibile … persino cacciabile (non faranno così con Gesù?)

È in Gesù che tale apertura diventa possibile. Così aveva detto a Natanaele: In verità, in verità io vi dico: vedrete il cielo aperto e gli angeli di Dio salire e scendere sopra il Figlio dell’uomo (Giovanni 1, 51).

Mistero di porte aperte e di cieli aperti. Questa la meraviglia di oggi ed è fin troppo scontato confrontare la direttrice proposta da queste feste con la nostra continua e perenne tensione a chiudere porte e cieli (le nostre religioni) credendo così di essere più sicuri, più difesi. Che forte sempre la tentazione di vivere come un “noi” ben definito che sta dentro, separandoci da “loro” che … è meglio stiano fuori.

One thought on “Porte e Cieli che si aprono

  1. Grazie Stefano. Come sempre le tue riflessioni stimolano la mia mente ed il mio cuore. Il tuo rendermi partecipe dei tuoi oensieri mi riempie di gioia. Un caldo abbraccio. Massimo Congiu

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...